Oltre 30 anni di storia

 

Da oltre 31 anni, infatti, “Il + bello d’Italia – concorso originale dal 1979”, non ha perso lo smalto ed è sempre rimasto il vero trampolino di lancio per giovani talenti che poi hanno sfondato nel mondo dello spettacolo, della moda, del cinema e anche della televisione. Un concorso di bellezza per "machi", ideato dai fratelli Antonio e Silvio Fasano nel 1979 quando ancora non esisteva una manifestazione che vedeva sfilare sulle passerelle dei locali "in" della Riviera Ligure e quindi del resto d'Italia. E' stato proprio Il + Bello d’Italia, quello dei fratelli Fasano, originale dal 1979 (ormai purtroppo scopiazzato e plagiato da altri che ne vantano la paternità ndr) a lanciare nomi di ragazzi poi diventati famosi come Giorgio Mastrota, Enrico Mutti, Rocco Bellanova, Dario Oliviero (ora noto col nome di Gabriel Garko), Ettore Bassi, Beppe Convertini, Raffaello Balzo (gli scopiazzatori si autoconferiscono illegittimamente anche questi personaggi usciti dal concorso dei f.lli Fasano)

"Con soddisfazione -dice il patron della manifestazione Silvio Fasano- oggi li ammiriamo nelle loro performances artistiche in pièces televisive importanti. Altri che non sono divenuti famosi, si sono affermati nella vita con diverse professioni e ogni tanto rivedendoli ci riempiono di soddisfazione. Nel 1996 dopo la scomparsa di mio fratello Antonio, al quale viene sempre dedicata la fascia del Talento, sono stato affiancato dalla figlia Daniela Fasano. L'intuizione di Silvio Fasano è stata comunque grandiosa: lui che ha seguito le orme del padre fotografo per approdare alla carta stampata, quindi alle agenzie di stampa, alle riviste e a settimanali è infine approdato al mondo dello spettacolo con questo concorso vincente e al proposito ci dichiara: "Con mio fratello Antonio sin dagli anni 60 ci si divertiva ad organizzare concorsi di miss, ma quando alla fine degli anni 70 le femministe iniziavano a contestare la parte effimera della vita femminile (concorsi di bellezza, moda), io e mio fratello Antonio insieme ad un organizzatore torinese, Rudy Valli, pensammo di dare una risposta al clima del momento, ideando un concorso di bellezza riservato agli uomini, con un titolo anche provocatorio: Il + Bello d'Italia e fu immediatamente un grande successo. Alle serate di selezione accorrevano un mare di ragazze che si divertivano in quei momenti a stare dall'altra parte della barricata e per una volta essere loro ad eleggere una bellezza maschile. Il successo enorme che ebbe il concorso, come fatto di costume, provocò inevitabilmente un grande interesse da parte dei media. Ora il concorso è un successo molto imitato da altre organizzazioni”.

 


L'albo d'oro dei vincitori:
1979 Salvatore Pennisi, provetto ballerino di Catania
1980 Maurizio Sacerdote, playboy torinese
1981 Marcello Canzi, Milano
1982 Dante Marchesini, Alassio
1983 Carlo Santini, Firenze 
Fino a quest'anno il concorso viveva una fase di sperimentazione. Arriva il 1984, anno del lancio:
1984 Roberto Brioschi, di Milano
1985 Alessandro Ragazzini, di Forlì
1986 Gabriele Gori , di Roma
1987 Ugo Cotilli, di Soverato (CZ)
1988 Gino Concari, di Como. Uomo Ideale Giorgio Mastrota
1989 Marco Gardino, di Torino. (Enrico Mutti si piazza "+ bello x il Cinema")
1990 Rocco Bellanova, di Roma
1991 Dario Oliviero,(ora noto come GABRIEL GARKO), di Settimo Torinese
1992 Ettore Bassi, di Torino
1993 Beppe Convertini, di Taranto
1994 Fabrizio Belviso, di Torino
1995 Rossano Alessandrelli, di Ancona
1996 : Antonio Fasano si ammala gravemente (mancherà il 3 Ottobre). 

La Rusilant affida il concorso in gestione all'Agenzia Marastoni per 5 anni rinnovabili.
1996 Giovanni Bavutti di Carpi (MO)
1997 Tommaso Marazza, di Milano
1998 i gemelli Davide e Alessandro Cellammare, di Taranto
1999 Raffaello Balzo, di Udine
2000 Simone Dall'Oca, di Bologna
2001 Giuseppe Lago, di Bari
Si interrompe la concessione alla Marastoni alla quale la Rusilant rincosegnerà in gestione il concorso dal 2003 al 2005 

e dal 2007 al 2009. 
2002 Luca Argante, di Torino (edizione organizzata direttamente dai titolari della Rusilant)
2003 Daniele Corso, di Massa
2004 Silvio Sabba, di Milano
2005 Antonio Lo Presto, di Taranto
2006 Joseph Altamura, di Milano (edizione organizzata direttamente dai titolari della Rusilant)
2007 Andrea Bianchi, di Pisa
2008 Francesco Allegra, di Bologna
2009 Maurizio Pizzagalli, di Pesaro
2010 Il concorso torna definitivamente alla guida degli ideatori e titolari ( Fasano) con il titolo "IL+BELLO D'ITALIA, ORIGINALE DAL 1979". La finale si è svolta a Crema (CR) e ha vinto ANTONIO DI MARTINO, di Lecco .