A difesa del concorso originale

 

Concorso IL+ BELLO D'ITALIA - Comunicato 

Dopo 23 anni di contenzioso giudiziario sul marchio e sulla paternità della manifestazione, si è giunti nel giuno 2008 (forse) alla parola fine sulla questione. Il concorso sin dal 1979 veniva organizzato da Rudy Valli con la collaborazione dei fratelli Antonio e Silvio Fasano ( che nel 1986 costituiranno la società Rusilant, nome tratto dall'inizio dei tre nomi). Nel 1984 Il sig. Carlo Mighetti, (gestore di uno dei locali che ospitava le selezioni del concorso portate da Rudy Valli), quando si accorse del successo della manifestazione pensò furbescamente di registrarsene il marchio, tentando di appropriarsi del concorso. Non ci riuscì, perchè tutte le sedi giudiziare tenutesi fino al processo in tribunale con sentenza del 2002 gli diedero sempre torto, riconoscendo alla Rusilant il diritto al preuso. Fin quando la sentenza della Corte d'Appello di Genova decise di invertire le ragioni, non riconoscendo le lampanti prove che con contratti scritti e firmati dal Mighetti (e mai da questi contestati in tutte le fasi processuali) , provavano chiaramente che il Mighetti era un gestore che comprava le serate di selezione da Rudy Valli: un colpo di scena giudiziario, che seppur sia doveroso rispettare, è molto criticabile, Daltronde ogni giorno si assiste ad esiti di sentenze molto criticabili.
Comunque la sentenza di Appello riconosceva al Mighetti l'operazione di registrazione del marchio, ma non concedeva la possibilità di inibire la Rusilant a continuare ad organizzare il concorso con il nome IL + BELLO D'ITALIA. 
La Rusilant ha tentato il ricorso in Cassazione , che, però, non potendo giudicare sul merito, non ha trovato motivi giuridici di vizio per annullare la decisione della Corte d'Appello, e ha respinto il ricorso della Rusilant confermando le motivazioni della Corte d'Appello e cioè: convalida dell'operazione di registrazione del marchio, ma anche la non inibitoria nei confronti della Rusilant ad usare la stessa denominazione. Risultato pratico finale: Il concorso può essere organizzato sia dal Mighetti che dalla Rusilant..
Ora slealmente il Mighetti sbandiera la "vittoria", organizzando feste e buffets per dire che egli è l'unico che può organizzare il concorso, facendo finta di dimenticare la parte di sentenza (che ora è passata in giudicato) che gli fa scomodo, che recita cioè il fatto che non viene concessa inibitoria a continuare ad usare il marchio nei confronti della Rusilant, vantandosi inoltre, (facendole illegittimamente e bugiardescamente sue), delle elezioni di Ettore Bassi, Giorgio Mastrota, Gabriel Garko, Beppe Convertini, tutti personaggi venuti fuori dalle Finali Nazionali organizzate dalla Rusilant, senza alcuna prova fotografica solo in possesso della Rusilant.

Con il presente comunicato la Rusilant desidera rendere noto che continuerà ad organizzare il concorso e le sue selezioni. Tramite i propri legali diffiderà il Mighetti dall'effettuare atti di turbativa verso i nostri sponsor ed Enti patrocinatori con minacce di richieste di danni. (per questo Mighetti il 13 giugno 2008 scorso per la seconda volta è stato penalmente condannato per diffamazione). tali sponsor ed Enti patrocinatori del nostro concorso sono quindi pregati di disattendere le minacce del Mighetti e di girarle alla nostra organizzazione che provvederà a denunciarlo.
La Rusilant, a tutella del lavoro e dei sacrifici fatti sin dal 1979, per la continuità seria nell'organizzare il concorso, comunica una novità: imparata la lezione che nel mondo vi sono tanti furbi pronti a impossessarsi di un'idea altrui, per precauzione ha depositato presso la Camera di Commercio di Imperia il nuovo marchio: la manifestazione sarà quindi chiamata IL +BELLO D'ITALIA ORIGINALE dal 1979, volendo soprattutto difendere un lavoro di oltre 30 anni che non ha alcuna intenzione di buttare alle ortiche a causa di un gioco perverso di incomprensibili interpretazioni giudiziarie.

 
Stesso discorso, ma con diverse motivazioni, vale per la Organizzazione Claudio Marastoni Communication che, dopo aver avuto in concessione per diversi anni dalla Rusilant il concorso, approfittando anche della diatriba Rusilant/Mighetti , dopo aver mancato di onorare economicamente i contratti di concessione, ha modificato il concorso prima in Mister + bello d'Italia, poi in Mister talia.
Questo è quanto è successo per la chiarezza, ed è pienamente documentato, mentre invece altri pontificano copiando senza documentarsi.


Il responsabile legale della Rusilant 

Silvio Fasano 

 


 

Documentazione

 

Condanna Mighetti Trib SV giugno 2008 pag. 4 - Copia.jpg (262898 byte)     contrattocon mighetti1980.jpg (366924 byte)     copiapag 14 SentApp.jpg (302101 byte)      Dichiarazione Avvocato Mauro Vannucci.jpg (554376 byte)     Spiegazioni pag 2 copy.jpg (766691 byte)     Spiegazioni pag 3 fine.jpg (344726 byte)

 


 

Ecco la Finale Nazionale del Mighetti a Torino (Teatro Nuovo, 28 Ottobre 2012)!   Il fatto si commenta da sè.

<<Tali Finali, dal punto di vista serietà, non hanno nulla a che vedere con il nostro lavoro e le brutte imitazioni, purtroppo, danneggiano l'immagine di chi ,sin dal 1979 , ha creato il concorso (e creare significa ideare, dare vita, non registrare). Tali imitatori si appropriano anche , nel loro sito, del vanto di avere avuto, falsamente, i concorrenti e i vincitori usciti dalle Finali di noi Fasano (Garko, Convertini, Bassi, Mastrota, Balzo, ecc.): una vergogna per la quale sarannno denunciati.>>